SECONDA CATEGORIA

Brano d'obbligo
No War di Marco Somadossi

Brano libera scelta
I remember Bill di Antonino Pedone


La banda musicale di Salemi ha origini molto antiche, fin dal 1900 è stata presente nelle tradizioni popolari, pertanto è sempre stata una figura rappresentativa nel nostro paese. Essa ha dato lustro a validi musicisti come A. Sciacca, il noto jazzman Tony Scott e A. Favara, noto musicologo e studioso delle tradizioni musicali popolari. Proprio con questo nome venne fondata una delle recenti formazioni bandistiche salemitane, diretta dal maestro Ignazio Scaturro fino al 1983. Nel frattempo, qualche anno prima, nasceva questa associazione diretta dai maestri, nonché fratelli, Pietro e Antonino Pedone con il nome di "Aliciense". E' dalla fusione di queste due bande musicali che nasce l'Associazione "Aliciense-A. Favara" che, sempre diretta dai fratelli Pedone raggiunse ben presto ottimi livelli musicali, partecipando a numerosi concorsi e raduni bandistici, come il raduno internazionale delle bande musicali tenutosi a Cefalù nel 1993. Un altro riconoscimento di fama nazionale è stato raggiunto con l'inserimento di una esecuzione nell'album dedicato alle bande musicali di Sicilia, realizzato da una equipe di studiosi universitari sotto il patrocinio della Regione Siciliana, per documentare un aspetto di grande rilievo della pratica musicale popolare contemporanea. Dalla scissione della banda musicale "Aliciense-A. Favara" nasce nel 1991 l'associazione "V. Bellini", sotto la direzione del maestro Pietro Pedone e, recentemente, del maestro Rosario Rosa, che, nel luglio 2001, riassume l'attuale nome "A. Favara". L'attuale associazione può contare su un corpo bandistico di circa 50 elementi e di una scuola allievi, avvalendosi, come maestri, di giovani Salemitani, diplomatisi ai conservatori di Trapani e Palermo, sotto la direzione del maestro "A. Pedone". La formazione, ha si ereditato le antiche marcette da piazza, ma ha anche apportato delle innovazioni a quello che vuole essere il repertorio classico delle bande. Innanzitutto ha realizzato numerosi concerti di coral-banda, associando un coro alla banda con l'esecuzione di parecchi brani di musica leggera e contemporanea, appositamente arrangiati, dando luogo così ad una delle poche realtà di questo genere musicale in Italia. La risposta del pubblico è stata molto positiva poichè anche i giovani si sentono coinvolti da questo genere musicale, più vicino ai loro tempi ed ai loro gusti. L'arricchimento maggiore al curriculum di questa Associazione è stato raggiunto con lo svolgimento del concerto organizzato con la collaborazione dell'Associazione "The Brass Group" di Palermo tenutosi al Metropolitan di Palermo il 23 febbraio 1995 in cui, per la prima volta in Europa, è stata associata l'Orchestra Jazz alla Banda, sotto la direzione del grande trombettista Lester Bowie. L'evento, unico per il suo genere nuovo e insolito, ha visto presente tutta la stampa nazionale, nonché la RAI.

M° Antonino Pedone
Il Direttore: Ninni Pedone, clarinettista, sassofonista, compositore e arrangiatore, consegue il diploma di clarinetto nel 1982, presso il Conservatorio di Palermo. Primo sax baritono e socio fondatore dell'"Orchestra Jazz Siciliana" di Palermo e del gruppo "I Solisti dell' O.J.S." . Al seguito di questi gruppi ha svolto un'intensa attività concertistica dal 1984 ad oggi, sotto la guida dei più prestigiosi direttori d'orchestra (Gil Evans, Francy Boland, Bob Brookmeyer, Carla Bley, Mel Lewis, Bob Wilber, Gunther Schuller, Giorgio Gaslini, Bruno Canfora, Toshiko Akiyoshi, Sam Rivers, Ernie Wilkins, Archie Shepp, Paul Jeffrey, ecc). Con l'O.J.S., inoltre, ha preso parte: nel 1988, al Festival Internazionale del Jazz di Sanremo; nel marzo 1989, ad una tournée in Cecoslovacchia partecipando anche a programmi della rete televisiva nazionale; nel mese di aprile, sotto la direzione di Bob Wilber, alla prima nazionale della "Queen's Suite" di Duke Ellington, e nel mese di maggio dello stesso anno ha inciso il suo primo album, "Orchestra Jazz Siciliana plays the music of Carla Bley", sotto la direzione di C. Bley (per l'etichetta statunitense Xtrawatt/4- ECM); nel 1990 alla "Rassegna Internazionale della Soul Music" di Palermo, accompagnando cantanti americane quali Vesta Williams, Cheryl Barnes, Marlena Shaw; nel 1991, alla prima europea, "Epitaph" di Charles Mingus, sotto la direzione di Gunther Schuller; al film di Michael Cimino " Il Siciliano"; nel 1992, ad un concerto di Nathalie Cole, e nello stesso anno vari concerti sotto la direzione di Giorgio Gaslini; nel 1994, alla rassegna "Suoni del Novecento", promossa dall'E. A. Teatro Massimo, di Palermo; e nello stesso anno ad una trasmissione dal Teatro-Greco di Tindari, in mondovisione diretta per la Rai Radiotelevisione Italiana; nel 1995, a vari concerti diretti da Clark Terry, Pete Rugolo, Lester Bowie; nel 1996, su invito della Società Italiana per lo Studio della musica Afroamericana, ad una esecuzione in prima mondiale, dal vivo, della suite "Porgy and Bess", diretta da Gunther Schuller; negli ultimi ad una intensa attività concertistica, in vari centri dell'isola, sotto la direzione di Ignazio Garsia, accompagnando artisti quali Diane Schuur, Bob Mintzer, Bill Russo, Arturo Sandoval, ecc. Dal 1997, ha lavorato a fianco di Sal Genovese, accompagnandolo in tournée siciliane e in vari spettacoli per la Rai Radiotelevisione Italiana. Negli ultimi anni, ha conseguito il diploma di "Dottore in Jazz", presso il Conservatorio di Palermo, dedicandosi maggiormente all'attività di arrangiatore/compositore. Ha conseguito il titolo di "Direttore di Orchestra Jazz", qualifica riconosciuta a livello europeo, con docenti quali G. Schuller e Bill Russo. Nell'agosto del 2001 ha partecipato al "140 Concorso Internazionale di Composizione e Arrangiamento per orchestra jazz" a Barga (Lucca) qualificandosi primo assoluto. Ha diretto l'orchestra jazz degli allievi del conservatorio di Palermo. Inoltre, per incarico dall'Assessorato Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione, dall'Ente Autonomo Teatro Massimo e dal Comune di Palermo, ha diretto in varie occasioni l'Orchestra Jazz Siciliana, eseguendo brani da lui stesso arrangiati, ricevendo unanimi consensi dalla stampa italiana. Da molti anni si occupa della formazione e della crescita della banda musicale di Salemi, della quale oggi è anche direttore e per la quale ha composto numerose marce militari e sinfoniche: "In Bocca al Lupo", "Rosa", "Ettoriana", "Peppe", "Ciccio", "Alicia in due", "Giralda", "Ginestra" e così via.