PRIMA CATEGORIA

Brano d'obbligo
Via della Terra di Marco Somadossi

Brano libera scelta
Inspiration di Jan De Haan


L’Arcadia Wind Orchestra viene fondata nel 2004 dal maestro Daniele Belloni con il preciso intento di dar vita ad un orchestra stabile in grado di affrontare repertori di grande difficoltà ed interesse e di saper sviluppare produzioni originali altamente professionali. Attualmente l’AWO può contare su un organico stabile di circa 50 strumentisti ed un coro di 90 elementi, in grado di affrontare gran parte del repertorio classico e di quello dedicato alle formazioni di questo tipo, spaziando tra i vari generi ed affrontando anche musica di interesse particolare come lo spettacolo dedicato al compositore genovese Fabrizio de Andrè dove oltre l’orchestra, lo spettacolo è accompagnato da un coro di 30 elementi e da un gruppo elettrico diretti per l’occasione dal fondatore dell’arcadia Daniele Belloni. Lo spettacolo proposto a Romics ha in programma di rivisitare in “chiave orchestrale” le più belle sigle ed alcuni dei più significativi cartoni animati trasmessi in Italia nel periodo ’70-’80.

M° Francesco Traversi
Dedito principalmente alla Composizione e Direzione, segue corsi di perfezionamento musicale in Jazz (Berklee University of Boston), in Composizione di colonne sonore, musica elettronica (Chigiana) e Direzione d’Orchestra (USA). Esordisce con successo al 65° Maggio Musicale Fiorentino con l’opera lirica da camera intitolata “Oreste e la Tartuca”. Dal 1999 dirige varie formazioni vocali e strumentali. Ha collaborato con diverse orchestre italiane ed internazionali. Si è distinto in diversi concorsi nazionali ed internazionali ricevendo premi e riconoscimenti; ha vinto lo Special Prize al “Modern International Composition Competition” di Dublino e il II° premio al Concorso Internazionale di Composizione Contemporanea “Alice bel Colle”. Dal 2005 al 2007 ha ricoperto la carica di Direttore Artistico del Festival "BolsenArte" e dal 2006 quella di Direttore Musicale della “Ladies Italian Chamber Orchestra”(L.I.C.O). Nel 2008 la sua composizione sacra “Missa Sollemnis Codex Amiatinus” per soli, coro ed orchestra lo ha reso molto popolare, soprattutto dopo i servizi della televisione Nazionale (RAI). Per questa composizione ha ricevuto anche un particolare encomio dal Vaticano. Lo stesso anno partecipa ai festeggiamenti Pucciniani con la rielaborazione per orchestra di alcune liriche inedite del Maestro toscano. Nel 2009 il MiBAC, Legambiente e ICOM gli commissionano in lavoro sinfonico per le vittime del terremoto eseguito con successo a chiusura del G8 dell’Aquila.