CATEGORIA GIOVANILE EUROPEA "B"

Brano d'obbligo
Colors of Time di Thierry Deleruyelle

Brano a libera scelta
Decennial Suite di Lorenzo Pusceddu


Il corpo bandistico Comunale G. Rossini di Castions di Strada nasce nel lontano 1878, e diverse sono le sue presenze segnalate in cronaca. I conflitti mondiali e l’avvento del fascismo porteranno la banda a essere poco attiva nel panorama musicale. L’attuale corpo bandistico vede la sua rifondazione nel 1973, ed è formato esclusivamente da giovani e giovanissimi. Da allora l’attività della banda è continua e il gruppo raccoglie ovunque consensi nel corso delle sue esibizioni. Grazie a un programma di gemellaggi/scambi con gruppi musicali italiani ed esteri, la Rossini ha avuto modo di farsi conoscere in diverse regioni italiane, isole maggiori comprese e all’estero (Germania, Francia, Slovenia, Austria, Svizzera, Slovacchia, Belgio, Bulgaria, Spagna e Ungheria).Tra i progetti più importanti di questi ultimi anni c’è quello di musica sacra “Via Crucis” di Franz Listz, che ha visto i giovani della Rossini esibirsi insieme a quattro cori friulani in diverse località del Friuli, dell’Austria e della Germania. Altro importante avvenimento è il triennale “Festival Internazionale delle bande nei borghi” (nel 2011 c’è stata l’XI edizione), che vede il coinvolgimento di tutta la comunità e la partecipazione di otto gruppi bandistici, che tengono i loro concerti nei borghi del paese, per rientrare in serata presso la corte dei festeggiamenti dove si esibiscono tutti insieme. Annualmente la Rossini offre il concerto di Santa Cecilia nel periodo natalizio, per presentare i brani musicali della prossima stagione e le nuove leve della banda, e per ringraziare la popolazione che sostiene costantemente il gruppo castionese. Nel mese di giugno gli allievi dei corsi strumentali e di pianoforte presentano il saggio annuale, con l’esibizione di circa settanta ragazzi. All’interno della banda ufficiale esiste la sezione giovanile chiamata comunemente “minibanda” composta da circa sessanta strumentisti di età compresa tra i 9 e i 18 anni; i ragazzi assaporano così la musica d’insieme e partecipano a importanti concorsi musicali per giovani strumentisti, ottenendo buoni risultati (nel 2011 terzo posto al concorso nazionale di Costa Volpino provincia di Bergamo e primo posto al concorso regionale di Corno di Rosazzo provincia di Udine) .Attualmente la Rossini conta circa 80 elementi, ha come presidente il Sig. Franco Cantarutti ed è diretta dal Maestro Fulvio Dose.

M° Fulvio Dose
Fulvio Dose nato a Gorizia il 02.06.1968 dopo il diploma di clarinetto, ha approfondito le tematiche relative alla direzione bandistica studiando con Douglas Bostock, Daniele Carnevali, Jo Conjaerts, Jan Cober, frequentando masterclass di approfondimento del repertorio per fiati con Jan van der Roost, Ferrer Ferran, Lorenzo Pusceddu, Marco Somadossi, Hardy Mertens e Jacob deHaan.
Ha collaborato con solisti di fama quali Gabriele Cassone (tromba), Raymond Guiot (flauto), Mauro Maur (tromba), Fabrizio Paoletti (sax), Roberto Miani (tenore), Perez Fabiàn Tedesco (percussioni).
- ha collaborato  dal 1997 al 2007 con il Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste in qualità di mestro di banda nell’allestimento di opere liriche e operette;
- ha diretto la Civica Orch. Fiati “G.Verdi” di Ts dal 1997 al 2008; dirige la Filarmonica di Colloredo di Prato dal 1992; ha diretto la Belluno Wind Band in qualità di direttore ospite; dirige la Banda della Società Filarmonica “G.Verdi” di Ronchi dei Legionari;
- è stato vincitore, con  diverse formazioni e in diverse categorie, di numerosi concorsi di esecuzione - Riva del Garda (TN), Bertiolo (UD), Fiuggi (FR);
- ha partecipato nel 2009 con la Civica Orchestra Fiati di Trieste (unico gruppo italiano) al  festival di musica internazionale “MID Europe di Schladming (Austria)”;
- ha partecipato nel 2010 con l’Orchestra “Da Capo” di Trieste, al festival  internazionale musicale “Upol Orkesterkamp” a Portorose (SLO), organizzato dall’Università di Lubiana;
- ha partecipato nell’agosto 2011 al festival internazionale “Orkesterkamp” di Portoroze (Slo), in qualità di direttore ospite;
- ha fondato e dirige l’Orchestra Fiati Val Isonzo.