Associazione Filarmonica “La Novella” Caselle Torinese (TO)

TERZA CATEGORIA

Brano d'obbligo
CAMELOT di Flavio Bar

Brano a libera scelta
Menhir di Filippo Ledda

Associazione Filarmonica “La Novella” Caselle Torinese (TO)

La prima notizia documentata di attività musicale a Caselle è datata 14 maggio 1762 quando alcuni nostri concittadini «periti nell'arte musicale», diretti dal capo musica Felice Garetto, accompagnarono col suono di violini, viole e chitarre la processione di San Vittore, patrono della città. Nel 1782 da Feletto arrivò il maestro Sobrero,quest'ultimo riuscì a convincere i musici della Società dei suonatori ad abbandonare gli strumenti a corda per quelli a fiato. Il primo concerto di ottoni si svolse a Caselle nel 1784 quando Don Mottura prese possesso della Parrocchia di Santa Maria. Fino al 1884, anno di rifondazione della Filarmonica, le notizie sono scarse.
Dopo la Seconda Guerra "La Novella" ha vissuto momenti di vera gloria sotto la direzione dei maestri Olindo Tamietti e Giuseppe Campasso alternati purtroppo da preoccupanti periodi di stasi.
Nel 1972 l'allora presidente Luciano Cubito chiamò il giovane maestro Silvio Caligaris a condurre un corso di orientamento musicale e l'anno successivo divenne direttore artistico della nostra filarmonica. Silvio Caligaris è stato uno dei più importanti maestri che abbiano mai diretto diretto la "Novella" e grazie alla sua bravura e passione si formò un nutrito numero di musici. Verso la metà degli anni '80 le file della filarmonica cominciarono a diradarsi, ma il maestro Caligaris, in sintonia
col nuovo presidente Giuseppe Grivet-Brancot, iniziò nuovi corsi di orientamento musicale al fine di formare giovani musicisti e rinfoltire le file della "Novella".
Nel 1999 il maestro Caligaris scomparve prematuramente, ma il suo impegno venne raccolto dal suo allievo Bruno Lampa il quale, traghettò la filarmonica verso il nuovo millennio. Grazie all’intenso lavoro del Maestro Lampa, negli ultimi la "Novella" si è arricchita di giovani validi elementi e con l’aiuto del Presidente Grivet-Brancot prima e poi di Gianni Frand Genisot, subentrato ai vertici
dell’Associazione nel 2007, si è dato vita ad un nuovo corso cercando di far conoscere la Novella il più possibile nel panorama bandistico regionale.
A Settembre 2011 la bacchetta è passata al Maestro Flavio Bar, bravo ed esperto Maestro nonché compositore di fama internazionale, mentre la Presidenza è stata assegnata ad Antonio D’Alessio.

M° Flavio Remo BarM° Flavio Remo Bar

Nato a Torino nel 1964, diplomato in tromba e in strumentazione per banda, ha frequentato i corsi di direzione e composizione per banda a Riva del Garda, con i M° Desirè Dondeyne e Johan De Meij.
E' vincitore di numerosi premi ai Concorsi Nazionali ed Internazionali di composizione per banda ed alcuni dei suoi brani sono stati scelti come brani d'obbligo in Austria e Germania; nel 2011 "La Suite degli Orologi è stato il brano d'obbligo al Concorso Nazionale di Esecuzione per banda a Riva del Garda.
Nel 1996 è entrato a far parte del Dizionario Nazionale della musica per fiati edito da Marino Anesa; è stato direttore della Banda del Corpo di Polizia Municipale di Torino dal 1987 al 1994 e successivamente dal 1997 al 2008, con la quale ha vinto il 2° premio al Concorso Nazionale "G. Panzini" di Condove nel 1998.
Ha diretto la banda di Caprie, Caluso, dal 1988 è il direttore artistico della banda di Carmagnola, dal 2011 dirige la Società Filarmonica "La Novella" di Caselle e da un anno è il Direttore della Banda della Polizia locale di Milano.
Dal 2009 fa parte dell'Albo Nazionale dei Giurati di composizione ed esecuzione bandistica; è membro del direttivo UN.E.CO.B. (unione editori e compositori per banda) e dal 2012 è membro della Consulta Artistica A.N.B.I.M.A della provincia di Torino.
Compone per la casa editrice "Scomegna" ed ha all'attivo 50 composizione edite.